Torri Traliccio

Le torri a traliccio Smitt sono strutture reticolari in acciaio zincato atte al sostegno di antenne ricetrasmittenti per stazioni radiotelevisive e telefoniche. Smitt progetta e realizza internamente le sue strutture, dalla progettazione alla produzione, in questo modo le fasi di lavorazione vengono controllate garantendo l‘ottimizzazione dei tempi di produzione mantenendo un elevato standard qualitativo certificato. L‘altezza delle torri autoportanti può variare da 6 a 130 mt. La loro struttura viene calcolata in funzione dei carichi e delle sollecitazioni a cui saranno sottoposte, questo garantisce il preciso dimensionamento che permette la massima resa del traliccio stesso. Dal progetto realizzato con modellatori CAD, si produce un modello in formato elettronico che, processato da un software specifico, il quale lo adatta al linguaggio della macchina utensile che realizza i pezzi che compongono la torre. Questa procedura evita errori umani di inserimento dati, e diminuisce i tempi di realizzo. Smitt offre il servizio di installazione in sito.

Specifiche

Il dimensionamento delle varie parti della struttura e i relativi carichi sono conformi alla Legislazione Italiana vigente: Norme Tecniche C.N.R. 10011/97 “Costruzioni in acciaio. Istruzioni per il calcolo, l’esecuzione il collaudo e la  manutenzione”. D.M. 09 Gennaio 1996 e 16 Gennaio 1996, Suppl. Ord. G.U. n°29 del 05 Febbraio 1996; Circolare Min. LL.PP. 04 Luglio 1996, n°156 AA.GG./STC.: Istruzioni per l’applicazione delle “Norme tecniche relative ai criteri generali per la verifica di sicurezza delle costruzioni e dei carichi e sovraccarichi” di cui al D.M. 16-01-1996. UNI ENV 1933-1-1: Eurocodice 3 Progettazione delle strutture in acciaio. Parte 1-1 Regole generali e regole per gli edifici. Legge 02 Febbraio 1974 n°64 “Provvedimenti per costruzioni con particolari prescrizioni per zone sismiche”. Legge 05 Novembre 1971 n° 1086.